Sport estremi in Abruzzo

Sport estremi in Abruzzo

3 Lug 2019 - by

L’Abruzzo è di solito associato ad un turismo familiare che cerca il relax, la buona tavola, la passeggiata per i borghi, una tranquilla giornata al mare o ai laghi. Eppure l’Abruzzo offre tante opportunità per gli amanti di sport estremi, come paracadutismo, kitesurf, parapendio, bungee jumping, rafting, torrentismo, ecc.

Paracadutismo

Skydive Sunrise, unica scuola di paracadutismo sportivo in Abruzzo riconosciuta da ENAC n° I-066, svolge l’attività lancistica presso l’aviosuperficie Val Vibrata nel comune di Corropoli in provincia di Teramo

Bungee Jumping

I fondatori del Bungee Jumping Abruzzo utilizzano il ponte di Salle.
Il ponte di Salle si trova nel Parco Nazionale della Majella, sulla strada tra San Tommaso, frazione di Caramanico Terme, e Salle, in provincia di Pescara, in Abruzzo.
Costruito nei primi anni Cinquanta, è un ponte a campata unica a cavallo di uno spettacolare canyon sul fiume Orta. Alto 100 metri è il ponte più alto dell’Italia Centrale.

kitesurf

E’ un ramo del surf ed è più praticabile nelle coste adriatiche rispetto a quest’ultimo. Consente di planare sull’acqua e sulle onde non solo con una tavola, ma lasciandosi trasportare anche da un “aquilone”.

La costa abruzzese offre un’infinità di corsi: Alba Adriatica,  GiulianovaRoseto degli AbruzziSilvi Marina,  PescaraOrtonaSan Vito ChietinoVasto.

Parapendio

In Abruzzo tanti luoghi di lancio, di solito affiancati da una associazione che eventuali corsi, attrezzature ed altro. I più noti sono Passocordone (PE), Tocco da Casauria (PE), Calascio (AQ), Villa S. Lucia (AQ), Cannatina Brittoli (PE), Colle delle Vacche – Sulmona (AQ), Assergi – Monte Cristo (AQ), Roiano – Ioannella (TE).

Rafting e torrentismo

Il rafting indica la discesa di un fiume a bordo di una imbarcazione di gomma inaffondabile e autosvuotante chiamata raft da governare pagaiando.


Categorie: Articoli

Aree tematiche: ,