Il Culto di Sant’Antonio Abate in Abruzzo

Il Culto di Sant’Antonio Abate in Abruzzo

20 Feb 2018 - by

La festività di S. Antonio Abate del 17 gennaio, molto conosciuto nel mondo rurale abruzzese come “Sant’Andònie de lu purcell”, è ricca di riferimenti sociali, religiosi e antropologici.Il culto del santo ha avuto anche una lunga evoluzione storica (cfr. link citati).

E’ una tradizione che riguarda tutta l’Italia; in Abruzzo ci sono molte varianti legate a tre usanze principali: la benedizione degli animali,  la pratica questuante accompagnata dalle drammatizzazioni del Sant’Antonio da parte di gruppi, i riti dei fuochi.

Link di approfondimento (sono tantissimi, cito alcuni):

  1. http://www.abruzzopopolare.it/lo-scaffale-dabruzzo/2491-il-culto-di-santantonio-abate-in-abruzzo.html
  2. http://www.archiviosonoro.org/abruzzo/archivio/archivio-sonoro-dellabruzzo/fondo-di-silvestre/santantonio-abate.html

Bibliografia:(in allestimento)

  •  Alfonso M. Di Nola, Il diavolo, 1980
  • Alfonso M. Di Nola, Gli aspetti magico – religiosi  di una cultura subalterna italiana ( Boringhieri, 1975)

Categorie: In evidenza
Comuni interessati:
Aree tematiche: