MultiLab
Città Sant'Angelo (Pe)

an image

E-learning


Il modello e-learning

Per e-learning si intende la formazione a distanza (modello FAD=Formazione A Distanza) che utilizza il PC (CMC=Computer-Mediated Communication) e la rete Internet.
La rete è intesa sia come strumento per accedere a informazioni, documenti e materiale educativo da usarsi in autoapprendimento sia come ambiente entro il quale i partecipanti ad un evento formativo interagiscono in vere e proprie comunità di apprendimento.
La formazione in rete dà importanza fondamentale alle comunità virtuali di apprendimento e alla costruzione sociale del sapere.
L'e-learning non è limitato alla formazione scolastica, anzi trova poche applicazioni nella scuola: è utilizzato soprattutto nella formazione di docenti, studenti universitari, ecc. ed anche nella formazione aziendale, specialmente per le organizzazioni con una pluralità di sedi. In prospettiva è uno strumento fondamentale nel lifelong learning.


Le tante facce dell'e-learning

Il termine e-learning copre un'ampia serie di applicazioni e processi formativi (computer based learning, Web-based learning, aule virtuali, modalità blended, ecc.).
Dal punto di vista pedagogico l'e-learning rappresenta l'ultima frontiera della FAD ed assume un carattere formativo ben più evoluto dell'addestramento o dell'istruzione. Implica il coinvolgimento di modelli impliciti di insegnamento e apprendimento (modello trasmissivo, metacognitivo, costruttivistico) e una ridefinizione delle strategie didattiche, come sostenuto da Merril (Ambienti e comunità per l'apprendimento in rete).


CDS LMS LCMS CMS

Una Piattaforma e-learning è un software che permette di creare un ambiente virtuale di apprendimento all'interno del quale è possibile erogare corsi di formazione, gestire e monitorare i percorsi formativi degli utenti e accedere ad una serie di strumenti di comunicazione e di servizi collegati, quali i forum e il tutoring.
Le piattaforme di prima generazione, più orientate alla delivery, ovvero all'erogazione di contenuti/corsi, erano denominate Content Delivery System (CDS); quelle di seconda generazione, più orientate alla gestione di tutto il processo formativo sono denominate Learning Management System (LMS).
Alcune piattaforme tendono a diventare più operative dal punto di vista didattico-comunicativo (per esempio Moodle); altre tendono a combinare le dimensioni amministrative e gestionali di un tradizionale LMS con le componenti authoring e di riassemblaggio personalizzato di contenuti proprie di un CMS diventando un LCMS (per esempio Docebo); in altri casi è possibile integrare gli utenti di un CMS con quelli di un LMS. Rispetto al CMS le piattaforme LMS somo meno flessibili dal punto di vista grafico e strutturale.


E-learning e web 2.0

Nel corso degli ultimi due-tre anni, con il successo del social network (uno per tutti Facebook) anche il concetto di e-learning sta cambiando. I nuovi strumenti di comunicazione e condivisione dei servizi del cosiddetto Web 2.0 costituiscono già strumenti informali di apprendimento e vedono sempre più gli utenti assumere un ruolo attivo, di produzione di contenuti attraverso blog, podcasting, social bookmarking e social networking.
Da una didattica più formale a cui si sono ispirati i software LCMS classici attraverso la ricostruzione virtuale di un ambiente di apprendimento simile al modello scolastico, si sta passando ad una rete di strumenti di nuovo tipo, denominati Personal Learning Environment (PLE), ovvero ambienti centrati sulla persona, in grado di supportare sia elementi di apprendimento informale, provenienti dalle risorse che ognuno può reperire e produrre sul Web, che formali, basati sugli schemi ormai consolidati dell’istituzione e del "corso".
Il LMS deve trasformarsi da centrale di trasmissione a centro di risorse ed opportunità, consentendo al discente di selezionare i percorsi di apprendimento più adeguati e di personalizzarne la fruizione, il monitoraggio, la certificazione stessa.
Tra i diversi software utilizzabili per l'apprendimento spicca Elgg, software open source, chiamato dai suoi autori (Dave Tosh e Ben Werdmuller, ricercatori inglesi) un "learning landscape", ovvero un sistema che, partendo da alcuni elementi base quali il blog, l’e-portfolio e il social networking, sia in grado di favorire la riflessione, la socializzazione e la formazione di comunità di apprendimento.


LMS consigliati

Premettendo che ci somo molte piattaforme autore e molto servizi web per l'elearning (ASP=Application Server Provider), il nostro servizio web consiglia e supporta (consulenza, realizzazione, formazione, assistenza) i seguenti LMS open source:

  • Moodle (acronimo di Modular Object-Oriented Dynamic Learning Environment) - è un piattaforma web open source in PHP creata da Martin Dougiamas per la Curtin University (Australia). L'autore si è interessato a problematiche dell'apprendimento avvicinandosi ad un approccio costruzionista e sociale all'educazione.
    E' la piattaforma più usata nel mondo ed in particolare nelle università; ha una comunità molto attiva anche in Italia.
    Il programma è alquanto complesso e pesante in quanto ingloba o integra molte componenti e tante funzioni, spesso vere e proprie piattaforme nella piattaforma. Particolarmente ampie sono le parti che riguardano i modelli di erogazione, i test e la valutazione degli allievi.
    Nonostante la complessità il programma è molto efficiente e il supporto è particolamente curato.
    E' un software in continua evoluzione, aperto a tante possibili integrazioni (inglobate e/o coordinate), sia verso la metodologia didattica che verso i social learning.
  • Docebo - è un sistema open source per l'e-learning (LMS e LCMS) italiano, utilizzato in grandi aziende e università. E' un software italiano sviluppato da Claudio Erba e dal suo gruppo come evoluzione di una precedente piattaforma chiamata spaghettilearning.
    La grafica è moderna e brillante (rispetto agli standard); la possibilità di personalizzazione è limitata.
    La dotazione di strumenti didattici è limitata ma ciò rende la piattaforma più semplice ed efficiente
  • ATutor -ATutor è un Learning Content Management System (LCMS) web-based open source progettato dall'università di Toronto tenendo conto dell’accessibilità e dell’adattabilità. Il software è alquanto "leggero" rispetto ad altri LMS perchè il programma privilegia la comunicazione e la relazione, riducendo al minimo gli strumenti didattici e permettendo di assemblare, impacchettare e distribuire contenuti didattici. Il programma adotta le specifiche di Content Packaging IMS. L'installazione e l'uso sono veramente molto semplici
  • Elgg - Elgg è un CMS per la costruzione di social network: in un’unica applicazione questo CMS orientato alla condivisione dei contenuti mette a disposizione tutti gli strumenti per gestire un network i cui utenti avranno a disposizione la possibilità di creare il proprio blog, condividere file, amministrare aree personali e aggregare feed. Non ha una gerarchia interna tra utenti ma ogni utente può decidere se rendere pubblico o meno il proprio materiale. Per le sue particolari caratteristiche, Elgg è un CMS adatto per l’utilizzo in ambienti collaborativi; potrà quindi essere impiegato allo scopo di creare una piattaforma per l’e-learning o come interfaccia per intranet in ambiente scolastico e universitario. Può essere integrato con EduSpaces, un social network dedicato alla formazione ed è inoltre integrabile con Moodle.


Tutte le piattaforme LMShanno standard minimi comuni: interpretazione di contenuti SCORM, tracciabilità degli utenti, funzioni registro, accessibilità. Sono stati fatti diversi studi comparativi tra le varie piattaforme, tra cui segnaliamo: Unibo, CNIPA e elearningeuropa
Supporto
an image

Il servizio fornisce assistenza e consulenza online, telefonica e in sede. Il supporto on line comprende helpdesk con ticket (max 12 ore), email, faq e videoconferenza. Per l'attività formativa i ruoli e le finalità saranno definiti secondo le esigenze.

Sviluppo
an image

Una gamma completa di professionisti al tuo servizio per immagini, elaborazioni, set grafici, logo, immagini aziendali. Collaborazione con art director, giornalisti, web writing, grafici. Surfing, controllo, valutazione e manutenzione del sito.

Strategia
an image

Ideazione e progettazione, definizione del concept e del piano editoriale, analisi e sintesi, strategia e creatività, comunicazione e servizio, identità e coerenza. Digital strategy. Marketing e fidelizzazione. Architettura, usabilità e ottimizzazione.

Vuoi imparare a costruire e gestire servizi web?

Questo sito non offre solo servizi web chiavi in mano, ma intende proporre percorsi formativi e supporto gestionale per tutti coloro che hanno una spiccata attitudine all'apprendimento, alla sperimentazione e alla implementazione del know how nell'ambito del social network, dell' instructional design e dell' informatica umanistica. Si realizzano servizi di mentoring, di tutoring, di docenza e di alta formazione, attraverso laboratori didattici interattivi e personalizzati, per singoli operatori, gruppi, classi scolastiche, comunità di pratica e per tutti coloro che hanno semplicemente hanno voglia di apprendere seguendo un itinerario progettato e finalizzato.

“E' proprio quello di cui avevi bisogno!”


Info Contatti
In evidenza
  • Servizio di osservatorio tecnologico per la scuola

    L’utilizzo diffuso di tecnologie sempre più performanti e la nascita di bisogni di apprendimento individuali hanno condotto all’affermarsi dell’e-learning sia in contesti aziendali sia all’interno della Pubblica Amministrazione che, ovviamente nel settore più peculiarmente votato all’apprendimento: Università e Scuole.
    L’e-learning rappresenta un nuovo paradigma di riferimento per pensare, progettare e gestire la formazione a distanza, capace di garantire rapidità; flessibilità; controllo dei costi e soprattutto capillarità di diffusione.

    Leggi tutto...

  • E-learning: nuovi strumenti per insegnare, apprendere, comunicare online
    di Silvia Selvaggi, Gennaro Sicignano, Enrico Vollono

    Leggi tutto...

  • Il giornale dell'elearning

    Sono molte le ragioni che reclamano un rinnovamento degli LMS, prendiamo le prime quattro più importanti che ci vengono in mente: ...
    Leggi tutto...